In partenza dalla Francia, è possibile volare con un importo illimitato di valute.
Per importi, titoli o valori superiori a 10.000 €, occorre invece fare una dichiarazione alla dogana francese. 
Prima della partenza, è importante informarsi sulla regolamentazione vigente nel paese di destinazione.

Bureau de ChangeRimborso IVA, chi può beneficiarne? In che modo?

Il rimborso dell'IVA interessa tutti i viaggiatori di più di 15 anni che risiedono al di fuori dell'Unione europea. Tale regola è applicabile solo agli acquisti di carattere turistico e non commerciale per importi superiori a 175 €, effettuati nello stesso giorno presso il medesimo commerciante.  

Occorre precisare al commerciante che si desidera ottenere il rimborso dell'IVA all'aeroporto, in modo che vi rilasci il documento che precisa che si tratta di una vendita per esportazione.

Tale documento deve essere convalidato dall'Ufficio doganale dell'aeroporto prima del check-in.

Se il commerciante è affiliato a Travelex, occorrerà recarsi al relativo sportello per farsi rimborsare. In caso contrario, bisognerà inviare il documento "commerciante" a quest'ultimo per ottenere un rimborso mediante bonifico o assegno.

Tutti i commercianti (esclusi quelli dei negozi duty free all'aeroporto) devono rilasciare un documento per il rimborso dell'IVA completo di codice a barre e logo PABLO*.
Ricordiamo che, per usufruire del rimborso dell'IVA, l'importo degli acquisti deve essere superiore a 175 euro, speso nello stesso negozio nello stesso giorno.
In seguito all'approvazione di un nuovo decreto quest'estate, solo i documenti che riportano il logo PABLO saranno accettati agli sportelli automatici o agli sportelli con operatore (qualora la lettura automatica fosse impossibile). I documenti che ne sono privi saranno rifiutati. Questo punto concerne gli acquisti effettuati in Francia.

*PABLO è l'acronimo di Programme d’Apurement des Bordereaux de vente en détaxe par Lecture Optique de codes barres (Liquidazione dei documenti di vendita per rimborso IVA tramite lettura ottica del codice a barre).

Ecco le tappe da seguire per usufruire del rimborso :

    1

    Acquisti effettuati in Francia
    Una persona che risiede al di fuori dell'Unione europea acquista in Francia un prodotto per portarlo nel suo paese d'origine e richiede al commerciante il modulo per il rimborso dell'IVA..



    2

    Modulo per il rimborso dell'IVA
    Il commerciante chiede al cliente di scegliere una modalità per il rimborso dell'IVA e gli rilascia in seguito il documento per il rimborso dell'IVA completo di codice a barre e logo PABLO.



    3

    Sportello automatico PABLO
    Al momento della partenza, ossia al momento di lasciare l'Unione europea con un volo in partenza dalla Francia, la persona che desidera beneficiare del rimborso dell'IVA troverà uno sportello automatico PABLO accanto all'Ufficio doganale. Sullo schermo tattile, scegliere dapprima la lingua di preferenza.

    4

    Convalida del documento
    Alla presentazione del codice a barre, viene visualizzato il messaggio "Documento convalidato". Quest'ultimo vale come timbro doganale.

     

  • Ubicazione degli uffici per il rimborso dell'IVA:

    All'aeroporto di Paris-Orly:

    - Terminal Sud: piano Partenze, porta G
    - Terminal Ovest: piano Arrivi, porta H

    A Paris-Charles de Gaulle:

    - Terminal 1: piano CDGVAL, hall 6
    - Terminal 2A: piano Partenze, porta 5
    - Terminal 2C: piano Partenze, porta 4
    - Terminal 2E: piano Partenze, porta 8
    - Terminal 2F: piano Arrivi
    - Terminal 3: piano Partenze, zona doganale internazionale

  • Ubicazione degli sportelli automatici Pablo

    All'aeroporto di Paris-Orly:

    - Terminal Sud: piano Partenze, porta G
    - Terminal Ovest: piano Arrivi, porta H

    A Paris-Charles de Gaulle:

    - Terminal 1: piano CDGVAL, hall 6
    - Terminal 2A: piano Partenze, porta 5
    - Terminal 2C: piano Partenze, porta 4
    - Terminal 2E: piano Partenze, porta 8
    - Terminal 2F: piano Arrivi
    - Terminal 3: piano Partenze, zona doganale internazionale